INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

PER LA VERIFICA DEL POSSESSO DELLE CERTIFICAZIONI VERDI COVID-19 DEL PERSONALE AZIENDALE

(Art. 14 del Regolamento UE 679/2016)

 

Con la presente informativa, si forniscono informazioni sul trattamento dei dati del personale di GESTAR S.A.S. DI AUTOPOLIS S.r.l. E C., nonché di tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato nei locali del Salario Center anche sulla base di contratti esterni, per consentire agli stessi l’accesso nella sede ove prestano servizio, interessati dall’attività di verifica del certificato verde COVID-19, prevista dall’art. 9-ter del D.L. 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 giugno 2021, n. 87, introdotto dall’art. 1, comma 6, del D. L. 6 agosto 2021, n. 111, mediante l’app “Verifica C19”.

 

  1. Titolare del trattamento dei dati

Titolare del trattamento dei dati è la GESTAR S.A.S. DI AUTOPOLIS S.r.l. E C., in persona del legale rappresentante pro tempore, in qualità di datore di lavoro del personale dipendente.

 

  1. Responsabile della protezione dei dati

Il Responsabile della protezione dei dati personali è contattabile ai seguenti recapiti: privacy@salariocenter.it.  

 

  1. Finalità del trattamento e base giuridica

 

Il trattamento dei dati personali è finalizzato esclusivamente alla verifica, da parte del Datore di lavoro, o suoi delegati, del possesso delle certificazioni verdi digitali COVID-19 (c.d. “Green Pass”) in corso di validità, del personale dipendente, nonché di tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato nei locali del Salario Center anche sulla base di contratti esterni, per consentire agli stessi l’accesso nella sede ove prestano servizio.

La base giuridica del trattamento dei dati è costituita dalla necessità di adempiere ad un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare del trattamento, nonché di eseguire un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri, rispettivamente ai sensi dall’art. 6, par. 1 lett. c) ed e) del Regolamento UE 679/2016. Inoltre, il trattamento è necessario per motivi di interesse pubblico rilevante ai sensi dell’art. 9, par. 2, lett. g) del Regolamento UE 679/2016.

La fonte normativa da cui discendono gli obblighi giuridici di cui sopra, in capo al Titolare del trattamento, è costituita dall’art. 9-septies del D.L. 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, in L. 17 giugno 2021, n. 87, come introdotto dall’art. 3 del D.L. 21 settembre 2021, n. 127.

  1. Categorie di dati trattati

Nell’ambito del processo di verifica dei certificati verdi COVID-19, saranno trattati esclusivamente dati delle persone effettivamente presenti sul luogo di lavoro nel giorno della verifica.

Più in particolare, saranno trattati:

  • dati personali comuni di cui all’art. 4, n.1 del Regolamento UE 679/2016, ossia: nome, cognome, codice fiscale, tipologia di personale (mansione specifica) e datore di lavoro dell’interessato;
  • dati afferenti alla salute, rientranti nelle categorie particolari di dati di cui all’art. 9 del Regolamento UE 679/2016, relativi all’esito della verifica circa il possesso della certificazione verde COVID-19 in corso di validità.

 

  1. Modalità di trattamento

I dati saranno trattati in modalità automatizzata, attraverso l’applicazione “Verifica C19”.

Il processo di verifica consente di eseguire esclusivamente le operazioni di consultazione e visualizzazione dei dati.

Gli esiti delle verifiche, relative al possesso o meno di una certificazione verde COVID-19 non saranno in alcun modo registrati e conservati.

 

  1. Destinatari della comunicazione dei dati

I dati personali, trattati unicamente per il conseguimento delle finalità di verifica sopra indicate, non saranno comunicati dal Titolare a soggetti terzi ad eccezione del prefetto, in ottemperanza del disposto del comma 10 dell’art. 3 del D.L. n. 127/2021.

 

  1. Trasferimento di dati personali verso paesi terzi o organizzazioni internazionali

Non sono previsti trasferimenti di dati personali verso Paesi terzi (extra-UE) o organizzazioni internazionali.

 

  1. Periodo di conservazione dei dati personali

Non sarà conservato, alcun esito delle verifiche circa il possesso o meno di una certificazione verde COVID-19.

 

  1. Diritti degli interessati

Ai sensi degli artt. 15 e ss. del GDPR, i soggetti interessati hanno la possibilità di esercitare i diritti previsti dalla normativa, secondo le seguenti forme e modalità. In particolare, potrà essere esercitato:

  1. a) il diritto di accesso (art. 15), ovvero di ottenere in particolare:
  • la conferma dell’esistenza dei dati personali;
  • l’indicazione dell’origine e delle categorie di dati personali, della finalità e della modalità del loro trattamento;
  • la logica applicata nel trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
  • gli estremi identificativi del Titolare del trattamento dei dati personali, del Responsabile del trattamento dei dati personali e dei soggetti o categorie di soggetti ai quali i dati sono stati o possono essere comunicati;
  • il periodo di conservazione;
  1. b) il diritto di rettifica (art. 16);
  2. c) il diritto alla cancellazione (art. 17);
  3. d) il diritto di limitazione al trattamento (art. 18);

In relazione al trattamento dei dati personali, ci si potrà rivolgere al Titolare del trattamento per esercitare i propri diritti.

 

  1. Diritto di Reclamo

Gli interessati nel caso in cui ritengano che il trattamento dei dati personali a loro riferiti sia compiuto in violazione di quanto previsto dal Regolamento UE 679/2016 hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall’art. 77 del Regolamento UE 679/2016 stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie ai sensi dell’art. 79 del Regolamento UE 679/2016.

 

  1. Processo decisionale automatizzato

Non è previsto un processo decisionale automatizzato ai sensi dell’art. 14, par. 2, lettera g) del Regolamento (UE) 679/2016. 

Menu